← Indietro

Di folli, di William e d’altre sciocchezze

14+
Teatro adulti
Di folli, di William e d’altre sciocchezze
  • Di e con
    Marco Pedrazzetti e Angelo Ceribelli
  • Regia
    Marco Pedrazzetti e Angelo Ceribelli
  • Tipologia Spettacolo
    Spettacolo brillante e divertente di Commedia dell’Arte per tutti.
Scenografie
Marco Pedrazzetti, Angelo Ceribelli, Flavio Pezzotti
Disegno luci
Mario Pontoglio
Durata
65 minuti

Mercuzio e Valentino, due giullari della corte Veronese, partono alla volta di Milano incaricati di far spettacolo dinnanzi al Duca. Ma e, troppo tardi quando i due si accorgono di aver studiato due testi differenti… ormai una sola ora li divide dalla messa in scena, cosa posso fare per scampare l’ira del Duca ? Una corsa contro il tempo nel tentativo di inscenare uno spettacolo degno del sovrano. Cercando nel loro repertorio la giusta combinazione tra lazzi, battute ed improvvisazioni, mettono in scena una carrellata di testi tratti da alcune delle piu, famose opere shakespeariane: da I due Gentiluomini di Verona a Romeo e Giulietta, da Riccardo Terzo al Macbeth, per finire con un improbabile Amleto.Tra goliardiche risate ed imbarazzanti equivoci i due Folli Giullari ce la faranno nella loro impresa

Uno spettacolo di Teatro Popolare ispirato alla figura dei folli definiti da Shakespeare i detentori del sapere, portatori di libertà e di parola: a loro tutto è concesso. Nella commedia va in scena la vita e lo spettatore si riconosce in qualche atto, passaggio, scena, o lazzo improvvisato. Ciascuno di noi potrebbe esser quel folle, che cerca di trovare il suo spazio nel mondo con determinazione, ironia e un pizzico di fortuna. I folli sono sinceri, considerano il mondo per quello che è: un palcoscenico dove ognuno recita la sua parte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Visitando questo sito, acconsenti all’uso di cookie per fini comprendenti la pubblicità e l’analisi.

Informazioni OK